Menu Chiudi

Master di I livello – Quartetto d’archi

Presentazione

In conformità alle disposizioni di cui alla L. 508/1999 il Conservatorio statale di musica Claudio Monteverdi di Bolzano ha attivato da diversi anni accademici –– un Master annuale di I livello in quartetto d’archi con lo scopo di formare strumentisti ad arco di livello internazionale altamente specializzati nel repertorio quartettistico (classico, romantico, moderno e contemporaneo) che potranno così avere competenze da permettere ulteriori sbocchi professionali a vario livello (concertistico, orchestrale, della produzione e del management artistico-musicale).

Obiettivi formativi

Il Master annuale di I livello in quartetto d’archi è un percorso formativo finalizzato all’alta specializzazione degli strumentisti ad arco con particolare riguardo alle prassi e ad una conoscenza più approfondita del repertorio quartettistico.

Attraverso molteplici attività formative – di base, caratterizzanti, affini/integrative, individuali e/o collettive – lo studente ha la possibilità di perfezionare le proprie pregresse competenze tecniche in materia di tecnica esecutiva, concertazione ed interpretazione proprie della pratica quartettistica al fine dell’acquisizione di una piena consapevolezza delle correlate prassi esecutive.

Il percorso formativo viene integrato con discipline finalizzate all’approfondimento stilistico, estetico, analitico-compositivo e musicologico della letteratura quartettistica e con lo svolgimento di attività artistico-formative di particolare valore.

Requisiti di ammissione

Per l’ammissione al Master è richiesto il possesso di:

  • Diploma accademico di I livello (in viola, violino, violoncello), o di Laurea (triennale e/o biennale), o titolo equipollente conseguito presso istituzioni estere di pari livello (riconosciuto valido ai sensi della normativa vigente);
  • Diploma rilasciato da un Conservatorio statale di musica ai sensi della normativa previgente alla L. 508/1999 – il cosiddetto ‘vecchio ordinamento’ – congiunto ad un titolo di studio di scuola secondaria di II grado.

Prova di ammissione

È previsto lo svolgimento di una prova di ammissione consistente in un’esecuzione strumentale della durata di circa trenta minuti nella quale dovrà figurare l’interpretazione di brani significativi del repertorio solistico e/o quartettistico del proprio strumento (il candidato provvederà personalmente agli esecutori necessari per lo svolgimento della prova). La commissione si riserva la facoltà di ascoltare integralmente o parzialmente il programma proposto dal candidato.

Al fine di una piena valutazione delle competenze pregresse è richiesto al candidato di presentare, unitamente alla domanda di ammissione, un dettagliato curriculum indicante le esperienze formative e/o professionali svolte. Sulla base dell’analisi della documentazione pervenuta, potranno quindi essere attribuiti debiti/crediti formativi.

Piano di studi

Tasse di iscrizione

Tassa di immatricolazione – € 6,04
Tassa di frequenza – € 21,43
Tassa provinciale diritto allo studio – € 148,50
Iscrizione e frequenza – € 900,00

Svolgimento delle lezioni

Il Master ha durata annuale. Il calendario delle lezioni viene concordato con gli iscritti all’inizio di ciascuna annualità.

Incompatibilità

Come secondo la norma prevista per le istituzioni AFAM e successive modificazioni.

Prova finale

Per il conseguimento del titolo è previsto lo svolgimento – previo conseguimento dei Crediti Formativi Accademici (CFA) previsti dall’ordinamento degli studi approvato – della seguente prova finale:

  • discussione di una tesi scritta, avente come relatore uno dei docenti del corso;
  • esecuzione di un programma da concerto, concordato precedentemente con il Consiglio di Corso (della durata di circa un’ora). La prova di esecuzione musicale potrà prevedere l’interpretazione di brani che sono già stati oggetto di approfondimento e/o verifica durante il percorso formativo.

Organizzazione del corso

Consiglio di corso

Il Consiglio di corso è formato da quattro membri, docenti dell’Istituzione.

Coordinamento organizzativo

Il coordinatore del corso – prescelto tra i docenti del corso – è responsabile del funzionamento e del coordinamento delle attività formative previste.

Docenti del master

I docenti del master sono attualmente:

Prof. Andrea Repetto
(Coordinatore del corso)
Prassi esecutive del quartetto d’archi /
Repertorio del quartetto d’archi /
Prassi esecutive e repertorio d’insieme da camera con quartetto d’archi /
Tecniche di lettura estemporanea
Prof. Giacomo Fornari
Prof. Alberto Fassone
Prof. Pierluca Lanzilotta
Storia del quartetto d’archi
Prof. Carlo Benzi
Prof. Paolo Martinelli
Analisi del repertorio quartettistico
Prof.ssa Marina GiovanniniRiduzione al pianoforte